A pensar male a volte ci si azzecca…

10 gennaio 2012

Quando nell’estate del 2011 avevamo percepito un vago sentore di razzismo pubblicizzato dai famosi cartelli “Si ai bambini della padania”, siamo stati attaccati alla solita maniera con ben due articoli sul sito della Lega.
Tali articoli dicevano sostanzialmente che i veri razzisti eravamo noi, infoiati di odio nei riguardi dei poveri “orsetti padani”, movimento della Lega per i bambini (……e già un partito che cerca di unire dei bambini in un gruppo di affiliazione politica, la dice lunga), noi esagerati come al solito nel paragonare i cartelli a quelli sulla discriminazione fra ariani ed Ebrei.
Di questi giorni è l’affermazione del Sig. Aicardi, consigliere comunale di Albenga,  per conto della Lega, che cita testualmente “…….per gli immigrati servono i forni……”.
Che dire di chi rilascia tali odiose affermazioni? Che saremmo ancora noi i razzisti che discreditano il povero sig. Aicardi, onorato politico e serio padre di famiglia, il quale ha solo scherzato in un momento di abbandono?
Il problema è che poi le stragi, a furia di  scherzare, accadono sul serio (Firenze docet).
Ci rivolgiamo allora alle persone che sono fiere di appartenere ai CATTOLICI PADANI,  affinché si sveglino,  almeno loro, dal sonno della ragione e guardino in faccia alla realtà.
La Lega è un movimento che ospita ideologie razziste; non è solo il caso di Aicardi, non vorremmo qui elencare le amene battute sugli stranieri fatte da Castelli e Borghezio, i quali sono più noti dirigenti della Lega,  e sotto la sua egida ricevono ancora tanto di  “vitto, alloggio” e stipendio …da Roma ladrona.